Importare auto dall’inghilterra – UK- Regno Unito

      Importazione ed immatricolazione auto e moto dal Regno Unito

      IMPORTARE AUTO E MOTO DALL'INGHILTERRA (UK, REGNO UNITO)

      Siamo specializzati in svolgere tutte le pratiche automobilistiche (legali, fiscali, tecniche ed amministrative) necessarie per importare auto, moto o altri veicoli dall’Inghilterra (UK, Regno Unito), affiancando sia operatori professionali e commercianti che collezionisti ed acquirenti privati.

      Inghilterra

      QUANDO SI PUO IMMATRICOLARE IN ITALIA UN VEICOLO PROVENIENTE DALL'UK

      La REGOLA GENERALE prevede che l’immatricolazione in Italia di un veicolo nuovo o usato proveniente da un paese Extra-UE (l’Inghilterra è uscita dalla UE il 01/01/2021) sia permessa (salvo alcune deroghe qui sotto esposte) solo nel caso in cui la vettura rispetti le normative e le omologazioni in vigore in Italia al momento della richiesta dell’immatricolazione stessa.

       

      Alla regola generale sopra descritta, fanno eccezione alcune specifiche deroghe:

       

      • Veicolo storico: veicolo che abbia acquisito in Italia la qualifica di “veicolo di interesse storico e collezionistico”, certificata dal relativo CRS (Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica) o da altro documento equipollente. Si tratta di quasi ogni vettura che sia in condizioni di originalità, ben tenuta e che abbia compiuto i 20 anni di età.

       

      • Impatriati / Reimpatriati con veicolo al seguito: è il caso in cui il veicolo è già intestato all’estero alla stessa persona che trasferisce la propria residenza in Italia, sia essa un connazionale rimpatriante o uno straniero che sposta la propria residenza in Italia. In questo caso è possibile sdoganare la vettura in franchigia ed immatricolare il veicolo in deroga alla norma generale sopra esposta.
      Nel caso la tua vettura non rientrasse in queste deroghe, in molti casi possiamo comunque aiutarti; contattaci!

      QUALI DOCUMENTI SERVONO

      Per effettuare l’immatricolazione per importazione in Italia dall’Inghilterra (UK, Regno Unito) servono i seguenti documenti (salvo eccezioni, da verificare caso per caso):

       

      • CARTA DI CIRCOLAZIONE ESTERA (Libretto) denominata V5c.

      N.B. Tali documenti di circolazione esteri devono essere IN ORIGINALE. Le copie non verranno accettate, salvo specifici casi.

      • SDOGANAMENTO (bollettino doganale) effettuato in qualunque paese della UE.
      Ti aiutiamo in tutte le fasi di importazione da paesi extra Europei, dalla valutazione preliminare alla targatura.

      Contattaci, chiamaci al +39.329.6919558 o scrivici su Whatsapp

      IMMATRICOLAZIONE

      L’immatricolazione dei veicoli provenienti dall’Inghilterra (UK, Regno Unito) è sempre subordinata a collaudo presso la Motorizzazione.
      Ma non ti preoccupare, prepareremo noi tutta la documentazione necessaria e ti assisteremo passo passo fino al giorno del collaudo, quando un nostro collaboratore sarà al tuo fianco durante la sessione in Motorizzazione.

      COME, DOVE e QUANDO

      Siamo organizzati per operare in tutta Italia, con tempi molto rapidi, assistendo il cliente in tutte le pratiche previste per l’immatricolazione del veicolo con targhe italiane, nel pieno rispetto di tutti gli aspetti fiscali, tecnici ed amministrativi.
      Mediamente, per auto provenienti da fuori UE, immatricoliamo in 45-60 giorni. Per situazioni più complesse, la pratica potrebbe impiegare più tempo.
      Il costo dell’operazione di immatricolazione parte da circa 600,00€ a salire con l’aumentare dei KW del veicolo di cui si sta chiedendo l’immatricolazione.
      Oppure chiamaci al +39.329.6919558 o chatta con noi su Whatsapp
      Rispondiamo usualmente entro 1 ora.

      ALTRI SERVIZI PER IMPORTARE AUTO e MOTO DALL'ESTERO

      RICERCA AUTO

      Il tuo personal car shopper. Chiarite insieme quali sono le tue esigenze ed i tuoi requisiti, sia in termini di prezzo che di specifiche dell’auto, la cerchiamo per te nei mercati più convenienti e la facciamo arrivare direttamente a casa tua.

      ISPEZIONE E PERIZIA AUTO

      Con più di 160 punti controllati ed un report fotografico di oltre 100 foto, la nostra ispezione presso il venditore ti permetterà di conoscere lo stato di una vettura prima di confermare l’acquisto. Copriamo tutta l’Italia, gran parte dell’Europa, tutto il Regno Unito (UK), parte degli USA e parte del Giappone.

      TRASPORTO AUTO

      Ci prendiamo cura del trasporto del tuo veicolo, che sia un’auto, una moto o qualunque altro mezzo. Offriamo soluzioni di trasporto nazionali ed internazionali, aperti o chiusi, su misura per ogni esigenza.

      PERMUTE

      Una delle strade principali per risparmiare sulla tua prossima auto è ottenere una permuta, che ti consente di usufruire del valore del tuo veicolo venduto per l’acquisto di una nuova auto o può fungere da deposito parziale. Offriamo un servizio di permuta non solo per le auto che abbiamo in vendita ma anche per eventuali auto che ti forniamo da terzi.

      ASSISTENZA DOGANALE

      Assistiamo i nostri clienti nel disbrigo di tutte le pratiche doganali, sia in Italia che in Germania (Bremehaven), Olanda (Rotterdam), Belgio, Polonia etc.

      FINANZIAMENTI & LEASING

      I finanziamenti o leasing sono una parte importante della nostra assistenza Clienti ed è nostro obiettivo trovare la soluzione adatta alle tue esigenze individuali. Con Car4Passion potrai scegliere tra una selezione di opzioni di finanziamento da una varietà di istituti di credito e banche per trovare la migliore soluzione possibile. Ci assicureremo sempre che le tue esigenze siano al primo posto quando attiverai un finanziamento per auto per la tua auto.

      ATTENZIONE: le informazioni riportate in questa pagina si riferiscono a procedure della nostra ditta. Le procedure adottate in altri contesti, agenzie, uffici, enti o territori, potrebbero differire dalle indicazioni fornite.

      ULTIMI ARTICOLI:

      Targhe estere, nuove regole 2022. Reve

      Targhe estere in Italia: viene abolita la vecchia normativa ed entra in vigore dal 21 Marzo l’obbligo di iscrizione al REVE (Registro Veicoli Esteri)

      Per effetto delle recenti modifiche al Codice della Strada, tutti i veicoli con targa estera, guidati in Italia per più di 30 giorni (anche non continuativi) da soggetti residenti in Italia, dovranno essere iscritti al REVE, il pubblico Registro Veicoli Esteri, istituito presso il PRA.

      Devono essere registrati nel REVE i veicoli con targa estera a fronte delle seguenti casistiche:

      UTILIZZATORE residente in Italia (art. 93-bis, comma 2):
      persone (fisiche o giuridiche) con residenza/sede in Italia, che utilizzano, a vario titolo (ad es. comodato, contratto di noleggio, leasing, usufrutto ecc.), veicoli intestati a persone (fisiche o giuridiche) con residenza/sede in uno Stato estero, per un periodo superiore a 30 giorni, anche non continuativi, nell’anno solare. L’utilizzo dovrà essere comprovato da un Titolo di data certa sul quale dovrà essere indicata anche la [...]

      Mancato rinnovo Ecotassa dal 2022

      La tanto discussa ecotassa, entrate in vigore nel marzo 2019, non è stata rinnovata per l’anno 2022.

      “Con il 31 dicembre, stop a incentivi ed ecotassa auto. E anche al bonus per l’installazione di impianti di ricarica per le batterie dei veicoli (elettrici o ibridi plug-in), salvo siano trainati dal 110%. A meno di sorprese all’ultimo momento nel decreto milleproroghe, verrà lasciato scadere l’intero pacchetto di misure introdotte «in via sperimentale» dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 con la legge di Bilancio 2019 (la 145/2018, commi da 1031 a 1047).”

      Immatricolazione veicoli extra-Ue, idoneità della documentazione doganale

      Il versamento dell’Iva con modello di pagamento F24 deve essere effettuato soltanto in caso di acquisto di veicoli di provenienza UE. Per l’immatricolazione di veicoli provenienti da Stati extra-Ue l’importatore deve presentare all’ufficio provinciale della motorizzazione civile la certificazione doganale che attesta l’assolvimento dell’Iva. Questo quanto precisa l’Agenzia delle entrate con la risposta n. 778 del 12 novembre 2021, che fa il punto sulle diverse modalità di effettuazione dei versamenti e di documentazione da presentare per i beni di provenienza Europea e per quelli di provenienza extra Europea, finalizzate a identificare, tramite la rilevazione delle informazioni di identificazione del veicolo, rispettivamente sul modello di pagamento F24 e sulla bolletta o certificato doganale, la corrispondenza univoca tra l’imposta e il veicolo cui la stessa si riferisce.

      L’Agenzia, fornendo il consueto quadro normativo, ricorda, che, a proposito dell’importazione dei mezzi di trasporto oggetto dell’interpello, l’articolo 1 comma 10, del Dl n. 262/2006 recita che la loro immatricolazione [...]

      Back to top